martedì 15 luglio 2014

Confessioni di una capinera

Mia cara extraparlamentare ti scrivo con un Ipod nascosto tra i torsoli di broccolo e le bucce di patate della cucina conventuale. Sono consunta d'afflizione come un cero davanti l'Altare. Il mio amore non è sacro ma neanche profano.
Un mixer.Di emozioni,pentimenti,rivugghi (ma conosci questo termine aulico di Ciullo d'Alcamo?) e rimorsi.
Tutto come una tenaglia.
Il mio amore non è sacro nè profano: è come una mela senza torsolo.
Il  confessore , dagli occhi cerulei, affondati in profonde borse,tonaca nera ma Nike ( blu con stringhe viola) ai piedi, (le ho intraviste mentre lasciava il confessionale) è diventato il mio sogno notturno e l'immagine devota del primo schiudersi di palpebre all'aurora.
Il mio soggolo, la cuffietta da notte e la assemblata tunica al mattino sono da centrifuga, ma nascondo le vergogne sotto un vecchio armadietto del reparto Infermeria.
Ogni Venerdì ascolta i pensieri settimanali derubricati delle verginelle dal cordoncino bianco.
Esse sono dedite a centrini,dolcetti e smoccolamento di pargoli non geneticamente assimilabili ma i loro pensieri amplificati da i 3D creano in chi li ascolta e giudica un circo di immaginiche vaga dalla donna cannone al volo delle palombelle ammaestrate.
Questo è divenuto il mio sogno: un ammaestratore confessore. Lui è magro,longilineo, forse allampanato ma quando, dopo le nostre confessioni, alza le braccia in segno dell'imminente perdono e poi le
abbassa propinandoci le dovute imminenti ammende, io mi sento inebriata dal profumo di nettare di mandorle dolci.
Non voglio ritirarmi dal convento dove si mangia anche bene ma non voglio svegliarmi tutta sudata.
Aiutami.


Mia cara colombella,
anche gli uccelli implumi finiscono col lasciare il loro nido.Tu ancora cerchi fuscelli o vermetti.
Ti consiglio di comprare un paio di All Star con stringhe alla sx rosse ed alla dx bianche.Camuffale sotto la tunica o, se impossibile, con sovrascarpe da piscina o reparto Rianimazione.
Quando ti recherai al confessionale sincerati del confessore, quindi dalll'inginocchiatio, lato polpaccio, fa' emergere i tuoi colori.
Se dalla pediera spunta il blu vuol dire che si accoppia benissimo con il rosso mentre viola e bianco fanno vino annacquato. Il tuo cero è come quello del mio saloncino, ma io l'ho adattato per lampade a LED.
La ecumenica extraparlamentare



4 commenti:

  1. uauauahahahaa, ma quanto è in forma la parlamentare oggi!!!
    in questo brano almeno 4 risatone
    gd

    RispondiElimina
  2. Bellisimo. Brava!

    RispondiElimina
  3. Lascia stare "sua santità sua castità" non guardare in certi nidi. Di giorno resta in cucina conventuale, la sera nella tua cella 100 Ave Maria, gratia plena e al risveglio 100 colpi di cinghia. Puoi prendere un caffè. In bocca al lupo!
    Nina

    RispondiElimina
  4. ... e cari miei quante ne succedono, specie tra uomini e donne di chiesa !!! ...
    Parlamentare acuta e in questo post sganasciosa.
    L.I.

    RispondiElimina